Davanti a tutte le tipologie di stampanti che oggi ti puoi trovare di fronte mentre sei in un semplice negozio di elettronica, è normale non avere le idee chiare sul tipo di strumento che può fare effettivamente di più al caso nostro.

Tra i modelli di stampanti più conosciute e utilizzate oggi troviamo quelle a Led e quelle laser, e ognuna delle due tipologie ha dei vantaggi specifici. Al momento dell’acquisto bisogna infatti considerare alcuni aspetti fondamentali per non rischiare di pentirsi del proprio acquisto. Le stampanti potrebbero infatti sembrare tutte uguali, ma non è affatto così. In base ad alcune dritte e ad alcuni suggerimenti utili abbiamo infatti la possibilità di fare la scelta di acquisto che riteniamo migliore per le nostre esigenze.

Stampante Led e laser: cosa devi sapere

Le stampanti non sono tutte uguali tra di loro e negli ultimi anni ne escono di nuove praticamente tutti i mesi. È difficile capire quali potrebbero essere i modelli più adatti a sé e stare al passo con le ultime innovazioni tecnologiche. Le stampanti laser di ultima generazione sono quelle cosiddette Laser: sono stampanti che sfruttano diversi tipi di tecnologie, ma che non sono propriamente adatti per ciascun individuo.

Molte persone si chiedono se è più conveniente l’uso di una stampante laser oppure di un modello a Led. Ogni tecnologia ha i suoi punti di debolezza e di forza, per cui ad oggi non è più possibile fare una semplice distinzione tra le stampanti tradizionali, denominate inkjet, e quelle laser. La stampa a Led è meno diffusa rispetto a quella laser ma ci sono anche alcuni aspetti in comune tra le due tipologie.

Come puoi leggere anche sul sito specializzato Migliore Stampante, le stampanti laser emettono un fascio di luce laser che permette di illuminare il tamburo fotosensibile della stampante. I modelli a Led invece usano diodi Led. Entrambe le tipologie hanno un toner e un tamburo ma ciò che cambia tra i due tipi di stampanti è il modo con cui lo illuminano. La stampante laser usa un fascio laser che carica positivamente il tamburo cosicché attiri la polvere di inchiostro che si intende stampare.

Una stampante LED usa i diodi che illuminano il tamburo polarizzandolo e permettendo di far aderire così la polvere d’inchiostro. In queste stampanti al posto del laser è presente una piccola matrice di diodi luminosi che illuminano il tamburo e vi disegnano in negativo ciò che verrà stampato. Ciò che cambia tra le due stampanti è quindi la fonte di luce, più che il funzionamento vero e proprio. Qui puoi scoprire più dettagli in merito alle stampanti LED.

Quale stampante conviene di più?

In una stampante di tipo Led il tamburo è coperto da un materiale sensibile alla luce. Questa stampante all’inizio ha una carica elettrica che respinge la polvere di toner. L’immagine da stampare si imprime poi sul tamburo proprio grazie all’illuminazione a Led e attira il toner. In base all’immagine o al testo da riprodurre, le particelle colpiscono il tamburo caricandolo negativamente, in modo tale da attirare l’inchiostro.

Il toner è composto da resine, additivi e coloranti di varia natura che insieme alla polvere creano una miscela chimica fatta apposta per le stampanti. Ogni periferica ha il suo toner ma esistono altre periferiche compatibili che sono adatte per diversi modelli. Nel corso del tempo i toner per la stampante LED o laser si sono evoluti ed oggi la miscela gode di una qualità maggiore rispetto a quella di una volta. Più le particelle di inchiostro sono piccole e migliore sarà la risoluzione di una stampante LED o di un modello laser.

In entrambe le tipologie di stampanti è presente un’unità elettrica che ha la funzione di scaldare il toner posto sul foglio di carta. La polvere si scioglie e viene fissata al supporto, motivo per cui se si prende in mano un foglio appena stampato spesso è caldo o tiepido. Una stampante LED o laser sfrutta una fonte di luce per creare un’immagine elettrostatica da stampare. Per quanto riguarda il laser, esistono diverse lenti che si muovono per spostare il raggio luminoso sulla superficie del tamburo. I LED rimangono fermi e si accendono in sincronia con il foglio.

 

.

Previous post Cosa pensa Bob Dylan della musica di oggi?
Next post Elisabetta Mazzullo: ed io tra di voi (Luca Marinelli e Alessandro Borghi)