L’Achille Lauro di ‘1990’ è un dandy di borgata che balla su musiche zarre da autoscontro

Il jukebox vivente si dà all’eurodance, prende sette pezzi anni ’90 e dintorni, li usa per raccontare storie un po’ struggenti e un po’ decadenti. Manca lo scossone: anche per oggi la musica italiana la si rivoluziona domani