Il punto critico della legge Zan, che non regge, sta nel demandare la decisione, quanto a facoltà di opinione o di raziocinio, a un giudice

Da Alberto Manzi e il professor Cutolo a Fedez e Greta. Dalla divulgazione popolare, paternalistica ma accurata alle parole in libertà dei nientologi. Bel risultato, bella evoluzione. Temi sconfinati, complicatissimi come il clima e le sue mutazioni, come i diritti umani affidati a dei Peter Pan che non hanno neppure completato il ciclo di studi
L’articolo Il punto critico della legge Zan, che non regge, sta nel demandare la decisione, quanto a facoltà di opinione o di raziocinio, a un giudice proviene da Optimagazine: ultime news, video e notizie italiane e dal mondo.Read More