Il leasing non è morto, e vi spieghiamo perché

Il parco auto continua ad essere, per imprese di grandi o piccole dimensioni, un problema consistente.

Ci sono costi da preventivare (e che sono spesso impossibili da calcolare), ci sono auto da mantenere in perfetto stato, ci sono rotture, manutenzione periodica e auto da sostituire.

Il leasing auto aziendale, che in molti hanno malauguratamente dichiarato come morto ormai qualche tempo fa, è lungi dall’abbandonarci però, perché oggi continua ad offrire una gestione semplice della flotta aziendale e ad offrire vantaggi importanti, spesso anche in luogo del noleggio a lungo termine che è diventato il vero rivale del leasing stesso.

Perché scegliere ancora oggi un leasing? La prima risposta che possiamo dare è che per un impresa acquistare le proprie auto in formula diretta non è quasi mai una buona idea. Ci sono costi enormi da sborsare, che impattano direttamente sul bilancio, e soprattutto questioni fiscali molto complicate da sbrigare, con l’acquisto diretto che, anche in questo senso, continua ad essere la formula maggiormente svantaggiosa per chi vuole spendere meno in denaro versato all’Erario.

Un altro vantaggio è quello, ovviamente, del canone mensile all-inclusive, che non solo permette di spalmare la spesa auto per tutto il periodo durante il quale la nostra azienda ne farà uso, ma permette anche di preventivare costi in modo molto più semplice, andando incontro anche alle problematiche di bilancio.

Le aziende non possono limitarsi a spendere meno: devono fare anche economia di tempo e di organizzazione, che possono essere concentrati altrove una volta che vengano liberati dalla gestione, appunto, della flotta auto acquistata direttamente.

Gestione totale del futuro dell’auto

Il leasing è una formula molto elastica, soprattutto quando viene offerta da grandi case automobilistiche, che possono appunto offrire condizioni estremamente vantaggiose.

Uno dei vantaggi ulteriori di questa formula è quello di poter offrire diversi tipi di soluzioni a contratto scaduto.

In primo luogo è possibile sostituire la propria auto in scadenza e farsene consegnare una nuova, rinnovando il contratto di leasing.

Laddove questo dovesse essere poco vantaggioso per la nostra impresa, è possibile anche procedere con il riscatto, formula che può essere vantaggiosa per quelle imprese che non hanno fatto un uso intensivo del veicolo che hanno ottenuto in leasing.

In terzo luogo diventa anche possibile rinnovare il leasing con la stessa auto, con un monte di canone mensile da pagare molto più basso.Il tutto nel segno della piena libertà dell’impresa, che sia una S.P.A o una piccola società di poche persone.

Sempre i migliori modelli, pensati proprio per chi deve lavorare

Le aziende automobilistiche hanno oggi tutto l’interesse a progettare e offrire in leasing auto che hanno specificatamente concepito per le realtà produttive.

Auto che sono state pensate avendo sempre a mente l’efficienza, i bassi consumi e la resistenza. Nonché la comodità alla guida.

Oggi chi si rivolge alla sezione dedicata ai veicoli commerciali o alle offerte per le imprese dei migliori marchi del settore auto, può essere certo di poter scegliere tra auto che siano assolutamente perfette per ogni tipo di necessità aziendale.