Fenomenologia di Gabriele Salvatores, lo Steve Jobs del cinema italiano

Oggi compie 70 anni (auguri!) ed è un raro caso di maestro che ha fatto della capacità di scomparire dentro i film il suo marchio, riuscendo a conquistare il pubblico, risultare profondo e vincere un Oscar senza bersi il cervello