Sin da quando fu lanciata dall’azienda Fender, la Fender Stratocaster è diventata la chitarra elettrica per eccellenza sia per il fatto che è stata utilizzata da alcuni dei più grandi artisti e rockstar del mondo che per l’indubbia qualità del suono che viene emesso.

A parte queste motivazioni di carattere generale, ci sono tanti altri motivi per cui da oltre 70 anni (il settantacinquesimo anniversario è stato nel 2021) ancora oggi la Fender Stratocaster, di cui sul sito di reinzoo si può trovare un’ampia selezione, sia il modello che contraddistingue una categoria.

Una delle motivazioni del successo risiede sicuramente nel design che è molto accattivante e che da sempre è stato apprezzato. Altro motivo il fatto che alcuni dei più grandi musicisti della storia abbiano scelto di utilizzare per le loro performances l’iconica chitarra.

Tornando indietro nel tempo ci si accorge che il successo per questo modello di chitarra non è arrivato subito, anzi gli inizi sono stati piuttosto difficili: prima, infatti, che Jimi Hendrix la rilanciasse negli anni 60, la Fender aveva diminuito in modo drastico la produzione in quanto le vendite non erano all’altezza delle aspettative.

Anche durante gli anni 70 il periodo non è stato dei migliori in quanto molti artisti preferivano chitarre prodotte da altri brand (Gibson su tutti) in quanto la Fender Stratocaster veniva considerata una chitarra che aveva poco gain e inoltre il rumore dei pickup veniva considerato molto fastidioso.

La svolta avvenne negli anni 80, in contemporanea con la nascita della disco, quando vennero apportate alcune modifiche legate al montaggio del selettore a 5 vie: da questo momento in poi la Fender Stratocaster diventerà la chitarra più utilizzata nel genere pop. Il successo, quindi, avvenne non legato al genere per cui era stata creata, il rock, ma grazie ad un altro genere abbastanza diverso.

Entrando negli anni 90 molti artisti che suonavano blues cominciarono a scegliere come chitarra proprio la Fender Stratocaster, quindi, dopo il pop un altro genere la eleggeva come la chitarra preferita dai grandi artisti di quel genere.

Grazie agli anni 80/90 la Fender Stratocaster è diventata il modello iconico e più venduto al mondo dei giorni nostri e questo gli ha permesso di arrivare ad essere utilizzata per stili musicali diversi e da artisti appartenenti a mondi lontani.

Al giorno d’oggi la chitarra viene venduta in tutto il mondo e l’azienda Fender produce ogni anno tantissimi modelli diversi per adattarsi a una clientela mondiale e a generi musicali diversi: ormai chi si decide di suonare una chitarra elettrica, come primo modello ha in mente la Fender Stratocaster.

Esistono anche degli anni i cui modelli vengono ritenuti quelli migliori e di maggior successo, oltre che di valore se parliamo di anni addietro: sicuramente uno dei periodi migliori è quello che va dal 1954 al 1964. Le chitarre di questo periodo sono quelle di maggior valore.

Altro periodo buono è quello che va dal 1965 al 1971, quando l’azienda era stata appena acquistata da CBS.

Le chitarre prodotte invece negli ultimi 10 anni, a partire dal 2012 in poi, vengono considerate molto valide dal punto di vista della qualità e soprattutto dal punto di vista del prezzo che si è abbassato notevolmente rispetto ai primi modelli realizzati negli anni 50/60.

Previous post Lo Stato Sociale: i regaz raccontano i 10 anni di ‘Turisti della democrazia’
Next post Negramaro, il nuovo “Unplugged European Tour”: “Un warm up per altre novità che verranno”