The Amenta – n0n


Eccoci qui per un altra recensione, questa volta vi presento un disco a parer mio veramente bello :

Questo potrebbe essere un album in grado di farvi passare qualche ora piacevole. E ce n’è ben motivo, perché brani come ‘Junky’ o ‘Slave’ sono davvero bellini e hanno un loro perché.
Ed è questo il principale limite degli Amenta: che non sono per nulla essenziali, e nuotano al largo nel mare di gruppi carini e dimenticabili.
Stiamo parlando di undici composizioni (più l’immancabile intro) dall’andamento più o meno uniforme, se si eccettua la virata elettronica di ‘Skin’, che confezionano un album granitico, ascoltabile con piacere ma che, ahimè, lascia ben poco il segno.
Si tratta ancora una volta dell’ennesimo album bello quanto si vuole, ma privo di quel qualcosa che riesca a mandarlo al livello superiore, opera di una di quelle band da ascoltare per un po’, che ci piacciono e ci divertono ma che finiremo presto per dimenticare.

Tracklist:
1:On
2:Junky
3:Vermin
4:Entropy
5:Slave
6:Whore
7:Spine
8:Skin
9:Dirt
10:Antrophy
11:Cancer
12:Rape

Buon ascolto ^___^

, , ,