Recensione: Luca Madonna – Uno e Nessuno (EP)


La passione prima di tutto.
Sembra questo il motto di Luca Madonna, cantautore romano dall’esperienza ultraventennale che ci presenta oggi il suo ultimo lavoro “Uno e Nessuno”.
Sostanzialmente ci troviamo di fronte a un pop rock che si dirama in tutte le 6 tracce presenti, dove l’artista riesce a imprimere egregiamente tutto il suo stile.
Non è un caso quindi rimanere positivamente stupiti dei passi dell’iniziale “Secret Circles” o dall’elettronica “Regina di Ghiaccio”, quest’ultima in particolare immersa in un’atmosfera davvero suggestiva.
E se in “Amore e Tenebra” abbiamo trovato la canzone meno ispirata di tutto il lotto non si può dire lo stesso del successivo duo “Morgana”/“Sandy”, semplicemente il meglio che il Nostro ha saputo offrirci.
Nella prima è fantastica la struttura delle strofe così come il cantato dello stesso Luca, mentre in “Sandy” si indurisce leggermente il suono in un pezzo dove la tastiera è l’assoluta protagonista.
In un batter d’occhio siamo già arrivati alla fine e ad accoglierci c’è “Adesso che ci Sei”, una dolcissima ballad che l’artista ha voluto dedicare alla figlia.
Sebbene non siamo amanti delle ballad vogliamo spezzare una lancia a favore per questa, sicuramente più godibile e, cosa fondamentale, mai banale come quelle di altri cantanti affermati.
Parlare delle proprie esperienze, raccontare i rapporti interpersonali e metterli in musica: se amate la musica cantautoriale che strizza l’occhio al rock questo “Uno e Nessuno” fa al caso vostro.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=8TDrkelvLAc&feature=youtu.be’]

, , ,