Lacuna Coil – Shallow Life


lacuna-coil-shallow-life1Dopo di 2 anni di “Karmacode”, i nostri italianissimi Lacuna Coil tornano in scena con “Shallow Life”, nuovo studio album che presenta molte innovazioni. Cosa stiamo aspettando, sotto con la recensione!

Uscito il 20 aprile 2009 via Century Media, “Shallow Life” si presenta come il 5^ studio album dei Lacuna Coil. Sin dal primo ascolto si capisce come la band abbiamo limitato la presenza del gothic metal (il loro genere musicale) per avviarsi verso un hard rock pulito e brillante. Sia chiaro, non stiamo considerando i Lacuna Coil rockettari, ma questo nuovo capitolo sicuramente si differenzia dai precedenti. L’album parte apparentemente tranquillo con “I Survive” per poi scatenarsi con “I Won’t Tell You”, una delle migliori tracce dell’intero cd. Qui i classici acuti della Scabbia vengono accantonati per lasciare spazio alla “dura” voce di Andrea Ferro che, in collaborazione con le chitarre, carica per bene gli ascoltatori. Proseguendo l’ascolto prendono vita le melodie di Cristina Scabbia (inizialmente accantonate) che valorizzano brani come “Wide Awakw”, “Not Enough”, “I Like It” (secondo singolo estratto) e la title track “Shallow Life”. A risvegliarci da questi dolci  e soavi armonie ci pensa “Underdog”, altro pezzo chiave dell’album. Questa canzone, impreziosita dalla perfetta collaborazione tra le 2 voci, è una perfetta dose adrenalinica per le nostre orecchie. Per non parlare di “Spellbound” (primo singolo estratto) e di “Unchained”: qui le chitarre danno il meglio proponendo riff e assoli davvero ottimi.

Commento: consiglio a tutti questo album che dimostra come il “Metal made in Italy” sia ben fatto.

  1.  Survive
  2. I Won’t tell You
  3. Not Enough
  4. I’m Not Afraid
  5. I Like It
  6. Underdog
  7. The Pain
  8. Spellbound
  9. Wide Awake
  10. The Maze
  11. Unchained
  12. Shallow Life

voto: 7.5

, ,