Live Report: Thirty Seconds To Mars all’ Anfiteatro Camerini (Piazzola sul Brenta, 14/07/2013)


30-seconds-to-marsDal nostro inviato Jacopo Molon
Hydrogen festival Piazzola sul brenta 14 luglio, seconda data italiana per la band di Los Angeles capitanata dai fratelli Leto.
A scaldare gli animi, e non solo, ci pensa Simonne Jones, con un esibizione piuttosto coinvolgente e un look molto provocante.
Ma l’attenzione é tutta per loro, i Thirty Seconds to Mars!
Si comincia con un po’ in ritardo rispetto alla tabella di marcia, ma dopo un’esibizione del genere non ci si puó lamentare!
La band sfoggia un’energia spaventosa, alla faccia di chi la accusa di essersi commercializzata, e dimostra sul palco di essere sempre la stessa, sfoggiando tracce storiche combinate in modo intelligente con gli estratti dall’ultimo lavoro “Love Lust Faith + Dreams ” .
Si comincia alla grande con night of the hunter e search and destroy.
Ma anche le nuove tracce come city of angels, do or die ( eseguita 2 volte per inserire le riprese nel video ufficiale prossimamente in uscita) up in the air e conquistador si dimostrano all’altezza del compito.
Impossibile non emozionarsi al coro ” we will rise again! O I’M HOME! ”
Purtroppo a scopo promozionale vengono sacrificate molte canzoni del capolavoro “a beautiful lie”, ma niente paura!
Jared ci spara una versione acustica di from yesterday e the kill , quest’ultima eseguita solo parzialmente in acustica, per concludere con tutta la carica che questa canzone può sprigionare.
Non mancano le solite battute del frontman che sa come coinvolgere e divertire i suoi “devoti” echelon.
Si canta a squarciagola, si salta, si urlano cori, cori e ancora cori, l’emozione di essere parte di qualcosa di più grande, questo é un live dei Thirty Seconds!
Contornati dalle performance di alcuni (bravissimi) acrobati, effetti e immagini ben coordinati, e dagli immancabili giochi per il pubblico si ha la sensazione di assistere a qualcosa di più di un concerto.
Si conclude con “Up in the Air” e “Do or Die”.
Tecnicamente perfetti, energici a più non posso, divertenti ed emozionanti, che dire?
Peccato per chi se lo sia perso!

, , , ,