Eddie Van Halen: intervista al re del tapping


39-big1Dopo anni di inattività e di continui cambiamenti di line up, Eddie Van Halen è pronto a ricomiciare. Il re del tapping ha spiegato tutti i dettagli del ritorno dei Van Halen con alcune sorprese inaspettate… In esclusiva su Therockblog, ecco l’intervista ad Eddie Van Halen: 

Eddie, questa non è la prima volta che sei stato stato chiamato come un “dio”. Ma cos’hai provato quando Spike ti ha dato per la prima volta il “Guitar God Award”?

Beh, è stato travolgente. Voglio dire, chi l’avrebbe mai pensato? Avevo sette anni quando io e la mia famiglia venimmo in America, ed avevamo 50 $ ed un pianoforte. Chi avrebbe mai pensato che sarei diventato un “dio” (come voi chiamate) della chitarra? Se io sono sono un “dio” della chitarra, mio figlio sarebbe Gesù, giusto? Ciò significa che nel prossimo tour cammineremo sulle acque.

Il tour dei Van Halen è stato un successo. Ci saranno ulteriori sorprese?

Non si sa mai… Ma so questo: Janie ed io ci sposiamo il 27 di giugno e poi andremo in viaggio di nozze. Poi Dave, Wolfie, Alex ed  io entreremo in studio per registrare nuova musica e andare nuovamente in tour tra circa un anno.

Il tour dei Van Halen ti ha aiutato a trovare nuove idee musicali?

No, io sto scrivendo sempre. Ma ora siamo una vera band, non è una semplice riunione. Sono già andato a casa di Dave quattro o cinque volte nell’ ultimo mese e così ho molta musica. Sto cercando di capire cosa realmete Dave vuole dato che è da molto tempo che non scriviamo musica assieme. A parte ciò, lui è un grande ed insieme abbiamo un gran feeling.

Essere di nuovo sposato e quindi nuovamente felice aiuta o fa male a livello musicale? E l’alcool? Perché alcune persone scrivono meglio se “torturati” moralmete o sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti.

Torturato, no. Ho iniziato a bere quando avevo 12 anni, perché ero nervoso. Mio papà mi ha dato un bicchiere di vodka ed è stato una meraviglia, tanto che ho composto musica bevendo per molti anni. Ma certamente non bevevo per fare musica o scrivere canzoni, non aveva nulla a che fare. Bevevo appena diventavo nervoso. Tutt’ora sono nervoso ma ho smesso di bere un anno fa. Per 42 anni ho bevuto e questo dimostra che tutto è possibile, come quando arrivai in America con 50 $ ed un pianoforte.

Hai sentito i Chickenfoot?

No, non li ho sentiti…

Non hai nessun particolare interesse ad ascoltarli?

Ebbene, non ascolto nessuno.

eddievanhalen11Insomma, fate la vostra musica…

Si, siamo troppo occupati a fare la nostra di musica. Io gli auguro ogni bene. La cosa divertente è che tutti coloro che hanno abbandonato la band hanno poi “sparato” su di me. Ehi, io non sono un cattivo ragazzo qui! Quando Hagar ha lasciato la band, Mike è andato con lui. Poi, quando abbiamo deciso di tornare insieme a Dave, improvissamente tutti son voluti tornare. No cari miei, non stiamo giocando qui. Così mio figlio è diventato il bassista. Aveva solo 15 anni quando gli ho chiesto: “Vuoi suonare il basso?” E lui rispose: “Certo.” Non avevamo un bassista. L’unica cosa che realmente mi infastidisce delle persone è che agiscono come se io fossi il “cattivo” della situazione. Quando entro in studio scrivo canzoni, non voglio essere un tiranno! Faccio i miei migliori auguri ai Chickenfoot. Non so cosa sia un “supergroup” (così vengono definiti i Chickenfoot), ma spero che realizzino quello che è nei loro progetti.

Cosi ne pensi del fatto che i bambini suonano la (falsa) chitarra nei videogiochi, considerando la (vera) “6 corde” fuori moda?

Quando la chitarra è passata di moda?

Beh, c’è stata l’era del sintetizzatore…

La chitarra non si può sintetizzare…

,